Carrello 0
Wine Export 2016 digitale

Wine Export 2016 EDIZIONE DIGITALE , ,

Edizione digitale di Wine Export 2016.

Wine Export 2016 è il primo “Libro bianco” di Civiltà del bere (in collaborazione con Iem) a supporto dell’export del vino italiano. Uno strumento utile, da consultazione, che fornisce informazioni, interpretazioni e indicazioni alle aziende italiane su oltre 30 mercati internazionali. Un mezzo per agevolare le decisioni e le strategie di internazionalizzazione delle imprese vitivinicole.

4,00

Wine Export 2016 è il primo “Libro bianco” di Civiltà del bere a supporto dell’export del vino italiano. L’opera nasce dalla collaborazione con Iem – International Exhibition Management. Uno strumento utile, da consultazione, che fornisce informazioni, interpretazioni e indicazioni alle aziende italiane su oltre 30 mercati internazionali. Un mezzo per agevolare le decisioni e le strategie di internazionalizzazione delle imprese vitivinicole.

 

Wine Export 2016 digitale secondo Alessandro Torcoli

La nostra non vuole essere una guida, ma è piuttosto un “Libro bianco”, ispirato ai White papers delle organizzazioni internazionali, dedicato a quei viaggiatori del vino che sembrano ormai vivere negli aeroporti. È uno strumento semplice, ma speriamo utile, per “sfogliare” in pochi minuti i mercati del mondo, e lasciarsi ispirare. Non è stato facile compilarlo: se la statistica è di per sé “interpretabile”, i nostri autori si sono scontrati con cifre spesso contraddittorie, o con lacune di informazioni. Abbiamo attinto quindi a numerose fonti: all’esperienza dei nostri partner di Iem, all’insostituibile sensibilità statistica del nostro “mago dei numeri”, Luigi Pelliccia, dell’Ufficio studi di Federalimentare, ai più informati funzionari dell’Agenzia Ice, e al vissuto di alcuni amici imprenditori ormai navigati e naviganti. È solo un inizio, una base che anticipa un presidio che Civiltà del bere intende offrire alle imprese, che nel caos della contemporaneità sono sempre più alla ricerca di punti di riferimento.

 

Il contributo di Marina Nedic e Giancarlo Voglino di Iem

Il vino italiano ha visto una crescita importante sui mercati internazionali, divenendo un comparto determinate del sistema Italia. Esportare è diventato un fattore di crescita decisivo sia per le aziende storiche sia per molte imprese nate negli ultimi vent’anni. Esportare però non è semplice: per scegliere come muoversi occorre conoscere i mercati, valutarli per le loro potenzialità in rapporto alle capacità produttive ed organizzative aziendali.

Conosciamo bene le problematiche dei mercati e sappiamo quanto sia complicato per le aziende comprenderne le dinamiche, le regole che li governano, le logiche organizzative e distributive che li caratterizzano.

Abbiamo voluto contribuire alla redazione di questo “Libro bianco” di Civiltà del bere perché ne conosciamo non solo la serietà e l’autorevolezza, ma anche la sensibilità verso i temi del commercio internazionale. Ci auguriamo che il risultato possa essere utile alle imprese e alle istituzioni per supportare e agevolare le loro decisioni strategiche di mercato.

 

Sommario Wine Export 2016

Mondo

Europa

  • Germania
  • Regno Unito
  • Irlanda
  • Spagna
  • Francia
  • Belgio
  • Olanda
  • Svizzera
  • Austria
  • Danimarca
  • Svezia
  • Norvegia
  • Finlandia
  • Polonia
  • Repubblica Ceca

Europa e Asia

  • Russia

Americhe

  • Usa
  • Canada
  • Brasile

Asia

  • Giappone
  • Hong Kong
  • Cina
  • Corea del Sud
  • Singapore

Nuove Frontiere

Spedizioni e sottoscrizioni sospese dal 27/7 al 3/9