Civiltà del bere 2024/2 cartaceo

Edizione cartacea di Civiltà del bere volume 2/2024.
Monografia: “Cabernet Sauvignon The king is back”
L’edizione cartacea è in prevendita e attualmente in stampa. Le copie acquistate saranno spedite a partire da mercoledì 29 maggio.

10,00

52 disponibili

Product ID: 16811 Category: . Tag: .

Dedichiamo un approfondimento al Cabernet Sauvignon che, oltre a essere il vitigno globalmente più coltivato, dà vita ad alcuni dei vini più rinomati al mondo. Dopo un recente passato che ha visto un suo apparente ridimensionamento, oggi vive una fase di riscoperta, grazie anche a caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto al clima che cambia. Amato e osannato come un giusto sovrano, a buon diritto possiamo affermare che “il re è tornato”. Dalle sue terre d’origine in Gironda ha varcato i confini e si è diffuso in Europa e Oltreoceano, in ogni luogo portando la sua impronta ben definita ai grandi vini che ne derivano. A volte da solo, spesso accompagnato dalla sua corte (Merlot, Cabernet Franc, Syrah…).

SOMMARIO Civiltà del bere volume 2/2024

Editoriale. L’insostenibile pesantezza della sostenibilità

Monografia. Cabernet Sauvignon The king is back

  • In vigna
  • Una mappa completa
  • In cantina
  • In Italia
  • In Francia
  • Negli Usa e nel Nuovo mondo

Business

  • 50 anni di marketing
  • Oltre le Doc, le degustazione a Verona
  • Vinitaly tra business e difesa del Sistema Italia
  • Bilanci e prospettive di mercato

Senza confini

  • Grandi vini di pianura
  • La leggerezza dei Kabinett

Scienze

  • Vini proibiti

In Italia

  • Tanti auguri a noi!
  • Il nuovo assetto di Allegrini
  • A tu per tu con Andrea Lupi
  • Antinori mecenate del Ponte Vecchio di Firenze
  • I segreti del successo del Simply the best

Food e L’altro bere

  • Birre, Italian Grape Ale
  • La città del caffè: Bruxelles
  • Le alternative all’Evo
  • Viaggio nella materia prima: pomodorino giallo

Storytelling

  • Tenuta Casenuove
  • Collavini
  • Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato
  • Elèva
  • Antichi Poderi Jerzu
  • Mandrarossa
  • Meregalli
  • PuntoZero
  • Sagna
  • La Viarte

Il ricordo di Marco Felluga

VinoVip Cortina. I protagonisti

  • Marchesi Antinori / Argiolas
  • Banfi / Berlucchi Franciacorta
  • Bortolomiol / Le Caniette
  • Casale del Giglio / Castagner
  • Castello del Terriccio / Castello di Querceto
  • Cesarini Sforza / Cleto Chiarli
  • Citra Vini / Nodivino
  • Collavini / Dei
  • Elèva / Fèlsina
  • Fontanafredda / Fonzone
  • Isole e Olena / Leone de Castris
  • Livon / Cantine Lvnae
  • Lungarotti / Mandrarossa
  • Le Manzane / Masciarelli
  • Masi Agricola / Tenuta Meraviglia
  • Mezzacorona / Monteverro
  • Montezovo / Nino Franco
  • Nino Negri / Pasqua Vini
  • Pio Cesare / Planeta
  • Poggio al Tesoro / PuntoZero
  • Quintodecimo / Rocca delle Macìe
  • Rottensteiner / Ruffino
  • Tenuta San Guido / San Marzano
  • Tenuta Santa Caterina / Santa Margherita
  • Cantina Santadi / Santi
  • Tedeschi / Cantina Terlano – Andriano
  • Tommasi Family Estates / Umani Ronchi
  • Velenosi / La Viarte
  • Villa Bogdano 1880 / Villa Sandi
  • Vite Colte / Zenato
  • Zorzettig

Rubriche

  • Luoghi (non) comuni. “Sommersi?” Ma no: diversi
  • Controvento. Vini no-alcol e salute? Servono linee guida
  • Novità in cantina. Le ultime etichette degustate dalla redazione
  • Sound Sommelier. Il vino? Si può ascoltare